bella ragazza imprunetina impruneta il chiostro festa dell'uva campanile dell'impruneta uva
terracotta 1 corpo del chiostro grande all'impruneta facciata della chiesa dell'impruneta 1 facciata della chiesa dell'impruneta 2 bacco al femminile
terracotta 2 ciardino del chiostro dell'impruneta piazzad ell'impruneta 1 piazzad ell'impruneta 2 bei piedini femminili per la pigiatura

Impruneta - Città del cotto

Impruneta, festa dell'uva-Grape festivalImpruneta ("prunetis" o "in pinetis"), sorge tra il VII e VI sec. a.C nell'epoca etrusca e nel IV sec a.C. acquista importanza come luogo di culto. Nel medioevo, i Buondelmonti, signori del paese, assumono il comando di una delle 72 leghe del contado Fiorentino. Nel XII sec, Firenze rase al suolo i castelli vicini e il 23/10/1135 cadde anche la rocca di Montebuoni. Nel 1308 fu costituita nel paese una “corporazione dei maestri della terracotta" e molti palazzi e chiese furono decorati con questo materiale come anche la cupola del Brunelleschi. Nel 1722 il granduca Leopoldo per favorire la diffusione del cotto, abolì il dazio e ne incentivò l'impiego. Ad Impruneta è venerata la Sacra Immagine della Signora delle Acque, portata molte volte in processione a Firenze per chiedere i miracoli: in occasione delle piogge nel 1368 e del 1392, della siccità nel 1534 o per l'assedio Spagnolo nel 1529.

Eventi ricorrenti all'Impruneta da non mancare:

Florence american Cemetery and memorial, tra Falciani e Tavarnuzze, 28 maggio, il memorial day. Il cimitero ospita 4.400 tombe dei soltati americani caduti durante il secondo conflitto mondiale. Un luogo della memoria da visitare con rispetto.

festa dell'uva, ultima domenica di settembre. Immancabile evento: sfida tra carri a tema e balletti per i diversi riioni. Fiera di san Luca. San Luca MarketScenica, sentita e sopratutto simpatico il corollario che ci gira intorno. Dopo la "gara" viene fatto anche il funerale alla contrada perdente.

Fiera di San Luca, settimana di S. Luca, ogni ottobre. La fiera è una delle più antiche d'Italia. Originariamente occasione ghiotta per la vendita di animali, oggi vi si trova di tutto, da un piccolo luna park stabilmente piazzato in "piazza nuova" (P.zza Accursio da Bagnolo), alla vendita di dolciumi, animali da compagnia, oggettistica per la casa e tanto altro. Il giovedì della fiera si svolge sempre una corsa di cavalli e di somari tra i quattro rioni del paese.

Tutta la storia del paese è legata al santuario dell'Impruneta. Molto probabilmente risale al secolo Vi a.C., nell'eopoca etrusca quando nel luogo era situato un santuario dedicato ad una divinità pagana della salute. Nell'alto medio evo (1060 circa) viene fondata l'attuale basilica in seguito al ritrovamento della sacra immagine della madonna che oggi è conservata nel santuario. L'edificazione del complesso, l'abbondante presenza di acqua sulla collina, la posizione favorevole dell'ubicazione dell'insediamento, fece presto accrescere il numero di pellegrini e dell'abitato. La fiera di San Luca come già descritto sopra, è timasta per secoli una delle più importanti Impruneta, la chiesa ed il castello. The curch and the castle.fiere del bestiame di tutta la toscana. Adesso che non si trova un pollo, un coniglio, una pecora o una mucca manco a pagarla oro (grazie stato italiano e comunità europea), il tutto si è decisamente trasformato.

La basilica è stata bombardata verso la fine della seconda guerra mondiale a seguito di un errore di obbiettivo militare subendo drammatici danni. la facciata originale della Chiesa è coperta da un portico dek 1600 di Gherardo Silvani, finanziato dai Fiorentini in ringraziamento alla Madonna che avrebbe debellato la peste. La splendida torre campanaria è del XIII secolo.

L'interno conserva opere di notevole pregio tra cui una Natività del Passignano e una Vocazione di S.Pietro dell'Andrea di Jacopo da Empoli. Di fianco al presbiterio, due edicole di Michelozzo e decorate da Luca della Robbia conservano le reliquie della Vera Croce (quella di destra), e l'immagine della Madonna, spesso velata (quella di sinistra), che la tradizione assegna a San Luca Evangelista, patrono del paese. In controfacciata ha ripreso il suo posto, da pochi anni, la ricca Cantoria del XVIII secolo che ospitava l'organo del XVI secolo.

Impruneta, la chiesa ed il castello. The curch and the castle.Secondo la leggenda il dipinto fu ritrovato sul monte dietro la chiesa ed oggi noto come "Monte delle Sante Marie" o semplicemente come "Monte". In quel luogo si decise di edificare la chiesa ma un susseguirsi di strani ed inspiegabili crolli spinsero i cittadini a far decidere alla Madonna stessa: La sua effigie venne posta su un carro trainato da buoi e senza il cocchiere. L'attuale chiesa sorge dove il carro si fermò. Sul monte adesso sorge il cimitero monumentale. Era tradizione durante la fiera si San Luca recarsi sul monte a mangiare i polli che innumerevoli braceri preparavano in piazza. Tradizione spenta per via delle limitazioni all'attività pubblica e alla totale sparizione degli allevamenti d'animali. Per allevare una semplice gallina ci vogliono ducumenti e controlli in decima copia e per cuocerlo al pubblico altrettanto. Spesso determinato da regolamenti e leggi stilate da persone inesperte e non corrisposti da altrettanti studi scientifici.

La Madonna di Impruneta fu molto cara ai fiorentini e sono documentate molte traslazioni dell'immagine a Firenze fin dal XV secolo. Addirittura, nel 1711, fu proclamata compatrona della città di Firenze e dell’arcidiocesi, nonché liberatrice della Toscana dai flagelli che l’avevano colpita. L'immagine è stata restaurata pesantemente, (in pratica ridipinta) da Ignazio Hugford nel 1758. Notevoli anche i chiostri e l'annesso Museo del tesoro di Santa Maria.

 

Mercato settimanale: Impruneta-Sabato mattina: / Tavarnuzze - mercoledì. mattina. 

Museo di Arte sacra: S-D 9.30/12.30-15.30/19.00. Biglietto Intero 2,60€; rid. 1,10€; over 65 gratuito.

Condividi questa pagina

 

CONTATTA DA OMERO

Motore prenotazioni Reseliva
Prenota il Ristorante

pets

Gli animali sono benvenuti

 
 
Valid XHTML 1.0 TransitionalCSS Valido!