logo casprini da omero
mail form Casprini da Omero
Passo dei Pecorai, 68/70
50020 - Greve in Chianti (Fi)
Tel.+39.055.85.07.16/15
Web fax+39.055.71.88.114
Mob/Whap 3404536626
PI 03675100485
pec mail

Italia e Chianti, cose da sapere

Premetto: no, si tratta di denigrazione o quant'altro, è semplicemente uno stato di fatto che è meglio conoscere prima di partire. D'altra parte se le critiche sono costruttive e se si sa dove si va si ottiene un servizio migliore per quello che si paga e ci si premunisce con l'attrezzatura giusta.

 

Andiamo con ordine.

  1. zanzarieraZanzariere: per mettere le zanzariere in Italia occorre un permesso. Queste modificano la facciata e per essere sicuri di non incorrere nel penale ed in una multa salata, occorre chiedere l'autorizzazione. Ecco perchè nonostante l'infestazione di zanzare tigre presente da diversi anni sul territorio, difficilmente trovate zanzariere alle finestre di case private e strutture pubbliche. Da quanto ne sappiamo nessun comune di area pratica una lotta coordinata per il controllo delle zanzare tigre. Ogni singolo tentativo di fare qualcosa a livello locale e privato, risulta pertanto vano ed insufficiente.
  2. autobusCollegamenti pubblici dalla campagna a Firenze e tra aree extraurbane: questi collegamenti sono quasi finanziati dallo stato. il bigletto copre solo una parte dei costi e probabilmente (supposizione lecita), è per questo che fanno viaggiare anche le corse che notoriamente sono di scarsa affluenza con bus di grandi dimensioni. I collegamenti con gli autobus per la città dalla campagna per il centro città sono intensi nelle mattine dei giorni lavorativi ed in serata per il ritorno dal centro per la campagna. Rimangono quindi utili per andare in città evitando il traffico ma non servono a niente per altri scopi. Non vi sono collegamenti ad esempio tra le aree interne del chianti: Es: Greve-Radda-Castellina-Tavernelle-Barberino V.E.. Nemmeno tra Firenze e Siena passando per il Chianti. E' necessario pertanto avere un mezzo di locomozione proprio per girare in campagna: auto, scooter (noleggiabile in loco, ditta Ramuzzi), bicicletta. Con il mezzo adeguato, dal Passo dei Pecorai, proprio per la Sua ubicazione, è facile raggiungere ogni possible centro di interesse in toscana nel giro di 1-1,5 ore. In campagna le distanze si misurano spesso in tempo piuttosto che in km. Da qui a Firenze-Duomo ci sono circa 23 km, per fare il primi 17,300 occorono circa 15 minuti, per fare gli altri, bisogna raccomandarsi a Dio del traffico, sempre che esista. Insomma, capito l'ingranaggio è abbastanza semplice muoversi qui tenendo presenti queste raccomandazioni
  3. Collegamenti internet veloce: ISDNGran parte delle frazioni e delle zone interne della campagna fiorentina, non sono servite da nessun collegamento del genere. Due mesi fa è arrivata l'adsl. Solo che è a 7Mb/s non è possibile ancora dare wifi ai clienti.
  4. Informazioni sulle aree e cose da vedere: siccome siamo in Italia e l'organizzazione strutturale è solo partitica e non funzionale, aree come il Chianti o la val d'elsa non sono riconosciute politcamente. Esistono pertanto attraverso il passa parola, alcune cartine private e archivi storici mai aggiornati all'attualità. Se uno stato o una regione economico-sociale non viene politicamente riconosciuta è ovvio che non esiste. Quindi, chi gestisce il Chianti è l'APT di Firenze e quella di Siena che fanno capo alle rispettive provincie. Nessuno di loro è organizzato alla diffusione di eventi e manifestazioni alle strutture riconosciute quindi le locandine stampabili come quelle che trovate nella pagina degli eventi o nella home page, sono li solo grazie alla nostra iniziativa. C'è una cartina turistica disegnata da me e stampata per l'allora consorzio di promozione turistica chianti promotion che racchiude tutte le aree in modo omogeneo. E' possibile anche scaricarla o visionarla on line su questo sito alla seguente pagina. Fino alla nostra stampa, l'unico ferimento cartografico del chianti era quello del consorzio del vino chianti classico e la sua cartina e che ovviamente, non riportava le cose da vedere e/o qualche descrizione del territorio.
  5. Informazioni sui riscaldamenti: quando sono stati progettati questi impianti veniva prescritto dalla "legge" che qua la temperatura non scendesse mai sotto lo zero. Peccato che la temperatura se ne freghi della legge e che se vuoi cominciare un'attività gli impianti devono essere a norma. Pertanto tutto funziona benone fino a che non ci si avvicina allo zero termico ma quando la temperatura scende sotto questa misura sono proprio "caxxi". Insomma non ci ci scalda o poco. Sarebbe semplice aggiungere uno o più elementi ai termosifoni ma i tubi non sono sufficienti a portare abbastanza acqua per riscaldare. Abbiamo steso isolanti termici nel sotto tetto, gran parte delle stanze e degli appartamenti sono provvisti di vetri camera ma è il quanto. Greve in Chianti appartiene all'attuale zona climatica "E".
  6. Informazioni sul calcare e l'acqua potabile. Portare l'acqua a zero calcare, significa fornire acqua distillata ai rubinetti. L'acqua distillata è da considerarsi ACQUA NON POTABILE. Non divulgandoci sulle problematiche di riduzione del calcare nelle acque potabili e sugli effetti sulla salute etc., etc.. Prendete il calcare nei rubinetti o scusate la franchezza.la andate a farvi ammazzare per infarto da un'altra parte. Dopo due o tre giorni l'effetto sarà quello per mancanza di sodio/potassio. L'acqua non potabile non può essere servita in locali aperti al pubblico agli avventori e per legge. Prima di lamentarvi degli eventuali rubinetti bloccati nei filtri, ricordatevi di questo e del fatto che li avevamo tolti per poi rimetterli che qualcuno dei clienti lasciava a mezz'ore rubinetti aperti che tanto era inclusa nel prezzo. (links 1, 2).

Mi sono dimenticato di qualcosa? Spero di no! Però devo aggiungere che da marzo prossimo venturo, dovrete pagare la tassa di soggiorno proprio per tutti questi servizi che non avete mai avuto e che probabilmente non riceverete mai. Prima di postare un commento sui siti di prenotazione in generale e sul nostro, considerate le nostre giornaliere "incazzature" con le singole amministrazioni che già ci fanno svegliare male ed addormentare peggio, e magari rivolgetevi direttamente a noi che faremo di tutto per risolvere i vostri eventuali problemi e se avete giustamente da ridire su questo stato di cose che causano problemi a cascata, queste sono le mail a cui rivolgersi e chiedere spiegazioni/informazioni o inoltrare eventuali proteste in merito al comune di Greve da cui dipendiamo.

Segreteria del Sindaco: sindaco@comune.greve-in-chianti.fi.it
Ufficio Relazioni con il Pubblico: urp@comune.greve-in-chianti.fi.it
Polizia Municipale: polizia.municipale@comune.greve-in-chianti.fi.it

 

Condividi questa pagina

 
Motore prenotazioni Reseliva
Prenota il Ristorante

pets

Gli animali sono benvenuti

paesi on line

Ristoranti Greve in Chianti

 
Valid XHTML 1.0 TransitionalCSS Valido!