logo casprini da omero

 

mail form Casprini Da Omero Snc
Passo dei Pecorai, 68/70
50027 - Greve in Chianti (Fi)
Tel.+39.055.85.07.16/15
Web fax+39.055.71.88.114
Mob/Whap 3404536626
PI 03675100485
pec mail

13 - SAN MINIATO A MONTE
<<<Indietro Lista Completa Avanti>>>

 

Basilica di San Miniato a Monte

Basilica di San Miniato a monte, Firenze
Credits Luca Casprini

La Storia

Bellissima chiesa romanica sul monte di San Miniato presso Firenze (non l'omonima cittadina). Il rivestimento della facciata è stato probabilmente iniziato verso l' XI secolo e protratto per il XII per la parte superiore che furono finanziate dall'arte della "Calimala" (corporazione mercanti della lana) e che si presero anche il compito del mantenimento della chiesa dal 1288. A testimonianza di ciò, l'aquila a coronamento è proprio il loro simbolo. Il Mosaico del Cristo tra le Vergini fu composto nel 1260.

Nel 1499, durante i lavori di restauro crollò il campanile e Baccio d'Agnolo, nel 1523 ne prese in carico il disegno e la ricostruzione. I lavori protratti per anni, si fermarono nel '27 quando furono interrotti per preparare la difesa della città proclamatesi repubblica.

Nel 1530 il complesso venne usato come postazione di tiro per l'artiglieria facendolo proteggere dalle artiglierie nemiche con materassi proprio da Michelangelo. Il campanile fu quindi portato a termine solo nel 1535. Durante i secoli seguenti, durante i quali l'incuria lo portò quasi al crollo fino al 1908 quando vennero iniziati i lavori di consolidamento che durarono fino al 1929.

La chiesa ha una pianta rettangolare, alquanto inusuale ha il coro soprelevato su una piattaforma posta sopra l'ampia cripta sottostante. Il pavimento risale ancora al 1207 e per linee rette guida il pellegrino ed il visitatore verso la cappella del crocefisso di Michelozzo (1448). In origine ospitata il Crocefisso miracoloso, oggi in Santa Trinita.

Le decorazioni in terracotta sono di Luca della Robbia. Sul coro ed il presbiterio vi è un pulpito romanico del 1207. Il catino dell'abside è decorato da un grande mosaico del 1297, con lo stesso motivo di quello della facciata e probabilmente dello stesso anonimo artista. Il crocifisso che domina l'altare maggiore è attribuito a Luca della Robbia

La cripta Risale al all'XI secolo ed è sicuramente una delle parti più antiche della chiesa. Le spoglie contenute si dice appartengano a San Miniato e vi furono deposte nel 1013. Alle volte ci penso un po' e mi vengono i brividi. Sono più di mille anni che quella cripta è li e porta testimonianze dirette di un passato sicuro e testimoniabile dei nostri avi.Tutta la volta della cappella è stata affrescata da Taddeo Gaddi con santi e profeti.L'altare è molto probabilmente posteriore a quello del presbiterio, un tempo era circondato da una cancellata (1338), ancora presente in parte, e da un coro in legno.

 

Curiosità

Nel cimitero di San Miniato riposano e vengono ancora sepolti i Fiorentini che per le loro opere o il loro pensiero, si sono meritati il ringraziamento della città.

A San Miniato è sempre stato possibile prendere una messa in latino

 

Indirizzo: Via delle Porte Sante, 34,
50125 Firenze FI
Telefono: 055 234 2731

Apertura:
vista la complessità degli orari, per favore visitate il sito.

 

Condividi questa pagina

NEL CUORE DELLA TOSCANA ETRUSCA
FACILISSIMO VISITARE
OGNI LUOGO TURISTICO
PRENOTA ADESSO

CONTATTACI
Whap
- Mail

Motore prenotazioni Reseliva

pets

Gli animali sono benvenuti

 
 
Valid XHTML 1.0 TransitionalCSS Valido!